cornice
precedente Maggio 2018 successivo
lun mar mer gio ven sab dom
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Garden Club Terni

via Nicola Fabrizi, 11 - 05100 Terni

Telefono: 0744401810

E-mail: laurachiari48@libero.it

Presidente: Laura Chiari Bartolocci (Tel: 3285743570)

Vicepresidente: Anna Brizioli Mimmi - Elisabetta Franchi Morganti 

Segretario/a: Franca Taddei Scatolini (Tel: 0744406738)

Soci: 79

Attività 2015

15 dicembre

 

 

 

Circolo "Il Drago", Terni

Festeggiamo il S. Natale tra suggestioni nuove e ricordi lontani

 

Una occasione per conoscere meglio uno dei dolci più amati della nostra città, il PANPEPATO, offertaci dalla d.ssa Carla Chiuppi e dalla prof.ssa Mara Quadraccia, attraverso la storia di un dolce ricco e beneaugurante: dal pandighianda al pampapato; dai significati simbolici della forma agli ingredienti; dai ricettari antichi alle ricette di “casa”.

 

Al termine, una degustazione della variante bianca del dolce ripresa dal ricettario del Marchese Eroli.

 

Un modo festoso e piacevole per scambiarci gli auguri di un lieto e santo Natale

Circolo "Il Drago", Terni - 15 dicembre 2015

 


 

27 novembre

 

 

Archivio di Stato, Terni

 

conferenza sul tema

Il Progetto di Paesaggio motore di sviluppo economico.

Il turismo cerca idee innovative e territori consapevoli

delle proprie risorse

 

relatrice

D.ssa Anna Letizia Monti

Presidente dell’Associazione Italiana Architettura del Paesaggio-relatrice

 

Con la partecipazione dell’Assessore all’Urbanistica del Comune di Terni

Francesco Andreani

 

La città che appartiene al Paesaggio

 

Incontro sul delicatissimo dibattito di conciliazione tra progetti di recupero, trasformazione, ammodernamento, risanamento, con uno sguardo preoccupato e vincolato dall’aspetto economico che spesso determina le scelte.

Archivio di Stato di Terni - 27 novembre 2015

 


 

12 novembre

 

 

Accademia Rousseau, Terni

 

 

Partecipazione al Convegno organizzato dalla Nicla Edizioni con il Patrocinio della Confagricoltura Umbra Donna, del Garden Club Terni, del FAI, delle Dimore Storiche, dell’UGAI, dell’APGI.

 

Presentazione del ddl presentato dal Senatore Giancarlo Susta sul tema: "Misure di agevolazione fiscale perinterventi di sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari di proprietà privata"

 

Il ddl prevede la possibilità di riconoscere agevolazioni fiscali ai cittadini che realizzano interventi di riqualificazione e recupero “a verde” di aree scoperte di pertinenza di edifici privati.

 

Nel ddl il verde privato viene visto come un fattore essenziale di sviluppo e miglioramento della vita urbana alla cui cura sono chiamati a partecipare tutti i cittadini per combattere il degrado urbano e la deturpazione del paesaggio.

Accademia Rousseau, Terni - 12 novembre 2015

 


 

10 novembre

 

 

Gita a Foligno (PG) per il consueto appuntamento di San Martino

Vino e non solo...

                                                

Visita alla Chiesa della SS.Trinità in Annunziata, gioiello della cultura neoclassica. Disegnata dall’architetto Carlo Murena, allievo del Vanvitelli, fu costruita tra il 1760 e il 1775, ma è rimasta incompiuta fino a quando, dopo il terremoto del ’97, la proprietà è passata dal demanio dello Stato al Comune di Foligno. Questi, in accordo con la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, ne ha curato il restauro, adibendola quindi a centro museale.

Utilizzata come spazio espositivo di arte contemporanea ospita al suo interno la Calamita cosmica realizzata nel 1988 dall’anconetano Gino De Dominicis, scultura imponente che in questo luogo ha trovato la sua sistemazione. Considerata una delle testimonianze d’arte più alte del XX secolo, l’opera (di 24 m. di lunghezza e 4 di larghezza) è distesa supina nella navata, dall’ingresso all’abside, occupandola interamente.

L’asta d’oro che poggia sul dito medio della mano destra sembra essere un affascinante richiamo a stelle lontane attraendone le energie come una calamita.

 

 

11 novembre - Calamita Cosmica, Chiesa della SS.Trinità in Annunziata, Foligno

 

Palazzo Pandolfi Elmi

 

Edificio di impianto cinquecentesco, è vissuto come luogo di vita quotidiana. Possiede al suo interno pregevoli arredi, dipinti di illustri antenati. Manoscritti preziosi sono custoditi in una monumentale libreria del Seicento, fra questi la lettera che Papa Pio IX (Giovanni Maria Mastai Ferretti), appena eletto, inviò alla famiglia per ringraziarla dell’ospitalità concessa ai suoi fratelli. L’archivio della famiglia, che contiene manoscritti dal XVII secolo, sono vincolati dal Ministero dei Beni storici-archivistici.

 

In uno dei salotti insieme a specchiere, divani del Settecento e dell’Ottocento, si ammirano le “casse Trinci”, una coppia di casse nuziali ricche di intagli e dorature, che sarebbero state portate in dote da una Trinci andata in sposa ad un Elmi.

 

L’attività della azienda agraria della famiglia si svolge nella tenuta “Il Castiglione” ad appena 3 Km a nord della città, sui colli che guardano la strada statale Flaminia. E’ così denominata per la sua origine di piccola rocca di avvistamento sulla importante via di comunicazione.

 

Il Castiglione ha al suo interno il più piccolo frantoio dell’Umbria che contiene tutto ciò che occorre per produrre olio di oliva. La coltivazione è praticata secondo regole e pratiche agronomiche biologiche che “non prevedono disinfestazioni antiparassitarie e che prediligono la fertilizzazione con concime organico”.

Palazzo Pandolfi Elmi, Foligno

 


 

11 ottobre

 

 

Rieti, Assemblea e incontro UGAI

                                                

Il Garden Club Terni ha preso parte all’incontro nella giornata dell’11 Ottobre partecipando alla gita in battello lungo il fiume Tevere sino alla confluenza con il fiume Farfa. La zona è inserita tra le Zone Umide di interesse internazionale ed ha permesso una insolita ed inusuale visione dell’ambiente palustre e delle creature che lo popolano.

 

Sotto Nazzano inizia “Il sentiero del fiume”, un percorso che segue le antiche Alzaie, le strade parallele al fiume che in passato venivano utilizzate per il transito degli animali adibiti al traino delle imbarcazioni.

 

Seguendo l’andamento meandriforme del fiume il sentiero si snoda lungo la riva destra offrendo una panoramica dei principali valori naturalistici della riserva naturale, dal “lago” di Nazzano agli isolotti fluviali, dal bosco umido ripariale ai lembi di bosco misto collinare,  dai terrazzi fluviali alla pianura alluvionale,  dal canneto ai numerosi uccelli acquatici che frequentano la riserva naturale “.

11 ottobre - Rieti

 


 

9/11 ottobre

 

 

Terni - Narni

presentazione del progetto

Il Museo Diffuso della Valle Incantata

I plenaristi nella valle del Nera

 

Uno strumento di promozione turistica e culturale del territorio

Terni - Narni, 9/11 ottobre 2015

 


 

9/11  settembre

 

 

Milano

Giorni dedicati alla visita all’E X P O 2015

 

 

Esposizione universale con caratteristiche inedite e innovative che non ha inteso essere solo una rassegna espositiva ma anche un processo di partecipazione intorno ad un tema decisivo: NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA.

Il tema è stato affrontato in vari modi da tutti i paesi partecipanti attraverso percorsi tematici: storia dell’uomo, storie di cibo, il futuro del cibo, cibo sostenibile, il gusto è conoscenza.

 

Sicuramente sarà l’esposizione che verrà ricordata non soltanto per i manufatti realizzati (CLUSTER) ma anche perché i Paesi non sono stati raggruppati secondo criteri puramente geografici, ma secondo identità tematiche e filiere alimentari.

Un evento unico che ha offerto un nuovo concetto di Expo: tematico, sostenibile, incentrato sui visitatori coinvolti in prima persona in spazi creati per la condivisione, il dialogo, l’interazione.

 

La vastità di superficie delle esposizioni e proposizioni ha richiesto tempo e giorni di visita che i soci hanno affrontato in più riprese a seconda dei propri interessi e delle proprie risorse …energetiche!

 

Milano, EXPO 2015 - 9/11 settembre 2105

 


 

29/31  maggio

 

 

I GIORNI DELLE ROSE
Spello, Villa Fidelia

 

Anche quest’anno, dopo il successo dell’edizione passata che ha fatto registrare 20.000 visitatori, tornano I GIORNI DELLE ROSE a Villa Fidelia, organizzati dai Garden Club di Perugia e Terni in collaborazione con la Provincia di Perugia, in uno scenario ricco di fascino e di storia, per rendere omaggio alla ROSA non solo come regina dei fiori ma come protagonista nell’arte, nell’artigianato e nella cultura, perché “La Rosa non è solo un fiore ma un oggetto d’arte”.


Il tema di quest’anno LA ROSA E IL VINO si riallaccia all’uso dei Romani di profumare con petali di rose questa bevanda, da qui il progetto “Le Rose guardiane”. La Rosa Rosso Sagrantino, ibridata appositamente per questo famoso vino da Nicola Cavina sarà tenuta a battesimo da Sveva Sagramola e donata ad alcuni Vignaioli. Piantata all’inizio dei filari, oltre ad essere una spia delle patologie delle viti, abbellirà l’ambiente e indicherà che quella è una vigna di Sagrantino!


Dopo essere stata esposta alla New York Horticultural Society arriva a I GIORNI DELLE ROSE la mostra di acquerello botanico di M.Cecilia Freeman, importante artista americana per la prima volta in Italia. Nazione ospite sarà la Bulgaria con i suoi olii essenziali estratti dalla rosa damascena Mill. f. trigintipetala Dieck che sono alla base di tutti i profumi.
Grazie all’ interessamento della Provincia di Perugia, le Suore Francescane Missionarie d’Egitto hanno aperto il Piccolo S. Damiano (Villa Costanzi), dando così la possibilità di visitare la parte più antica ed il famoso “Sacello di Venere”.

 

I giorni delle Rose - Villa Fidelia, Spello - 29/31 maggio 2015

 


23  maggio

 

 

XII GIORNATA NAZIONALE DEL GIARDINO UGAI

Auditorium del Carmine, Giardini della Passeggiata, Terni

 

Obiettivo della Giornata Nazionale del Giardino è quello di sviluppare la formazione di una coscienza collettiva della cultura del verde e dell'ambiente, nella consapevolezza dell'importanza che la percezione del paesaggio, visto secondo tante valenze, ambientale e naturalistico, storico-culturale ed estetico, ha sugli abitanti e, soprattutto, sui suoi fruitori, in particolar modo per incrementare l'interesse dei giovani nei confronti della natura.

 

Quest'anno per celebrare il Centenario della Prima Guerra Mondiale, l'UGAI (Unione Garden Club e Attività Similari d'Italia) propone il tema "Verdi Rimembranze della Prima Guerra Mondiale, conoscenza e stato" un invito a concentrare la propria attenzione su un momento storico di particolare importanza e soprattutto sul tema della memoria dei caduti che, all'indomani del conflitto furono ricordati anche grazie alla creazione di monumenti ed aree verdi dedicate al culto della Nazione e che oggi costituiscono luoghi di indubbia valenza storica e paesaggistica.

 

Mancando nella città un Parco delle Rimembranze, il Garden Club Terni ha deciso di dedicare la XII Giornata Nazionale del Giardino al Monumento dei Caduti delle due guerre mondiali in piazza Briccialdi.

XII Giornata Nazionale del Giardino UGAI, Auditorium del Carmine, Terni - 23 maggio 2015

 


 

7  maggio

 

 

Gita interclub nella Valle dei Calanchi

 

 

Una giornata dedicata alla visita di esclusivi giardini che si adagiano sulla Valle del Tevere. Questa zona dell’orvietano spicca per la conformazione del territorio vulcanico che  ha inciso in maniera determinante il paesaggio, tanto da aver preso la denominazione di Valle dei Calanchi. Sono solchi di erosione stretti e profondi tra coste a lama di coltello generalmente prive di vegetazione. Di natura argillosa, lavorati dagli agenti atmosferici, questi solchi hanno assunto forme suggestive e monumentali.

 

 

 

Porano, Tenuta della Torricella

 

Di proprietà della Contessa Mila Brachetti Peretti, la tenuta sorge su un poggio sulle colline che circondano Orvieto a ca. 400 mt sul livello del mare. Si compone di un podere di ca.30 ettari tenuto a varie coltivazioni (oliveto, noccioleto, vigneto, pascolo).

 

Intorno al vecchio nucleo di fabbricati, che risalgono alla metà dell’800, è stato sviluppato un giardino espressione della dialettica sorta tra la sensibilità della proprietaria e l’attenzione al paesaggio dell’architetto Pejrone.

Il giardino si sviluppa su un asse sul quale si aprono stanze “tematiche” denominate a seconda del colore prevalente delle fioriture. Nella scelta delle piante sono stati ricercati anche esemplari esotici che non prevalgono sulle specie della flora autoctona.

 

 

 

 

Lubriano

 

In questo piccolo centro si trova PALAZZO MONALDESCHI DELLA CERVARA, dimora storica italiana. Porta il nome di una delle famiglie più prestigiose dell’orvietano, che ha trasformato un convento dell’XI secolo in un piccolo castello “di campagna”.

Lo stile barocco si deve a Paolo Antonio Monaldeschi che decise di far ristrutturare il palazzo secondo i dettami delle ville patrizie del circondario.

 

 

 

Bagnoregio

 

Giardino del Convento delle Suore della Fraternità della SS. Vergine Maria

 

Il primo nucleo di questo convento venne fondato nel XIII secolo da monaci agostiniani.

Dopo varie e secolari vicissitudini, nella metà degli anni ottanta del secolo scorso, è stato affidato alla Fraternità della SS. Vergine Maria che lo ha rivitalizzato sia dal punto di vista delle attività conventuali, aprendole in parte ai cittadini del borgo, che alla risistemazione del giardino e dell’orto situati dentro le mura.

 

Pensato dalla Suora fondatrice, il giardino dà sensazioni di gradevolezza ed armonia nella sua semplicità e il suo impianto è rimasto fondamentalmente quello ideato: un grande spazio tenuto a prato con un circondario di fiori annuali e perenni, mescolati a formare un quadro dai colori delicati; scalette rustiche in pietra o legno realizzate dalle suore per collegare i vari livelli del giardino; rustici berceau di legno a sostegno di glicini (un tempo sostenevano le viti) o più semplicemente un sistema di archi in tondini di ferro per supportare rose e altri rampicanti che poi li nasconderanno con la loro vegetazione.

Rose, aquilegie, dalie, glicini, lavanda e tante altre specie di fiori si uniscono ad alberi con belle chiome e sagome imponenti che creano scorci di affascinante impatto visivo.

 

Anche l’orto, più defilato visivamente, è coltivato con cura tanto che anche esso trasmette, nella sua varietà di coltivazioni a seconda delle stagioni, un senso di ordine piacevole. 

 

Bagnoregio - 5 maggio 2015

 

 

 

Bolsena

 

 

La giornata si conclude con la visita al caratteristico lago di Bolsena per la visita al Palazzo del Principe del Drago, elegante costruzione rinascimentale, interessante per le caratteristiche toscane della sua architettura e per un ciclo di affreschi del manierismo romano.

Di pregio il giardino pensile e il bellissimo affaccio sul lago in uno dei suoi momenti più belli: al tramonto.

Bolsena - 5 maggio 2015

 


 

17 febbraio - 28 aprile

 

 

Terni - BCT Biblioteca Comunale Terni

 

PIANETA GIARDINO

 

Giardini al Cinema

Un itinerario eterogeneo per constatare come piante e giardini rappresentino una fonte inesauribile di metafore e simboli

 

 

 

 

17 febbraio

La Rosa nel cinema

di Pierluca Neri e Alessandro Pambianco

Introduzione di Pierluca Neri

 

La rosa è sicuramente il fiore più inquadrato nella storia del cinema, con una sorprendente varietà di modi, significati e simboli. In 7 brevi capitoli, tra sequenze di film di ogni genere, tempo e paese, l'occasione per sfogliare alcuni dei "petali" più interessanti, curiosi e divertenti del profumatissimo rapporto tra la rosa e la Settima arte.
Il documentario apre la nuova stagione di Pianeta Giardino, il ciclo di incontri agli appassionati di giardinaggio.

 

 

 

La rosa è sicuramente il fiore più inquadrato nella storia del cinema, con una sorprendente varietà di modi, significati e simboli. In 7 brevi capitoli, tra sequenze di film di ogni genere, tempo e paese, l'occasione per sfogliare alcuni dei "petali" più interessanti, curiosi e divertenti del profumatissimo rapporto tra la rosa e la Settima arte.
Il documentario apre la nuova stagione di Pianeta Giardino, il ciclo di incontri agli appassionati di giardinaggio. - See more at: http://www.bct.comune.terni.it/index.php?id=134&id_e=951&f=big&f=norm#sthash.eUnCxYv5.dpuf
La rosa è sicuramente il fiore più inquadrato nella storia del cinema, con una sorprendente varietà di modi, significati e simboli. In 7 brevi capitoli, tra sequenze di film di ogni genere, tempo e paese, l'occasione per sfogliare alcuni dei "petali" più interessanti, curiosi e divertenti del profumatissimo rapporto tra la rosa e la Settima arte.
Il documentario apre la nuova stagione di Pianeta Giardino, il ciclo di incontri agli appassionati di giardinaggio. - See more at: http://www.bct.comune.terni.it/index.php?id=134&id_e=951&f=big&f=norm#sthash.eUnCxYv5.dpuf

10 marzo

Bright Star

di Jane Campion, USA 2009

Introduzione di Simonetta Neri


Siamo nel 1818, in un quartiere a nord di Londra; dimore in stile georgiano, boschi e giardini, distese di lavanda e giacinti selvatici sono la cornice che fa da sfondo alla frequentazione tra John Keats (Ben Whishaw) e la sua vicina di casa, la studentessa di moda Fanny Brawne (Abbie Cornish).

Un nuovo capolavoro della regista di Rìtratto di Signora, Un Angelo alla mia tavola e Lezioni di Piano.

 

 


 

 

28 aprile

Se vuoi essere felice per tutta la vita fatti un giardino

a cura di Arcangela Miceli

 

La frase di Carlo Scarpa ben sintetizza lo spirito di questo incontro, aperto e all’aperto, pensato per sperimentare, attraverso gli strumenti del gioco filosofico la carica simbolica della cura del verde e per  riportare a nuova vita, con i veri attrezzi del giardiniere, la fioriera del terrazzo bct.

 


 

16 aprile

 

 

Museo Diocesano e Capitolare

 

IL GRANDE RACCONTO DEL VIAGGIO IN ITALIA

Itinerari di ieri per viaggiatori di oggi

 

Conferenza del Prof. Attilio Brilli uno dei massimi esperti di paesaggio edi letteratura di viaggio, settore nel quale ha pubblicato opere che sono divenute riferimentiobbligati e che sono state tradotte in diverse lingue presso i maggiori editori stranieri.

La conferenza ha proposto un affascinante viaggio sugli immensi patrimoni naturalistici e artistici d’Italia.

Il grande racconto del viaggio in Italia - Terni, Museo Diocesano e Capitolare

 

 


 

31 marzo

 

 

Cascata delle Marmore, Terni

Scambio auguri pasquali

 

Incontro con Enrico Bini, Presidente Centro Iniziative Ambiente della Valnerina.

 

Breve escursione alla ricerca di erbe spontanee e loro illustrazione teorico-pratica.

 

Al termine colazione a base di prodotti della tradizione pasquale allietata dai CANTORI DELLA VALNERINA con canti rituali legati alla Settimana Santa.

 

Auguri pasquali - Cascata delle Marmore, Terni - 31 marzo 2015

 


 

21 marzo

 

 

Terni

GIORNATA COLDIRETTI

Primavera di campagna amica

 

Tre giorni di iniziative a Terni con attenzione per il verde e per l’agricoltura urbana. Il Garden Club ha aderito all’iniziativa del giorno 21 Marzo.

Grande spazio al “risveglio della natura” in Piazza Tacito, con un Mercato di Campagna Amica con le eccellenze locali di imprese agricole e stand florovivaistici, attrazione anche per bambini e adulti grazie a laboratori didattici dedicati alla composizione floreale, alle erbe ma anche alle stagionalità dell’orto.

Gionata Coldiretti, Terni - 21 marzo 2015

 

 


 

 

18 marzo

 

 

Palazzo Gazzoli, Terni

 

presentazione del volume con la presenza dell'autrice

 

LA ROSA ARMENA

di Antonella Teò Posta

 

Il romanzo si snoda tra il richiamo di presenze inattese e le sconosciute e nebbiose calli di Venezia. Atmosfere tanto reali quanto rarefatte, riservano al lettore scorci di amori antichi e di vite lontane che oltrepassano gli anni e le generazioni.

“Sullo sfondo il Roseto degli Armeni e il profumo di Paradisi di rose e di spezie"

 

 

Presentazione "La Rosa Armena", Terni-Palazzo Gazzoli - 18 marzo 2015

 


 

15 gennaio

 

 

Museo Diocesano, Terni

 

presentazione del volume

LA SOLITUDINE DEI ROMITORI FRANCESCANI

Itinerari nel verde della Conca Ternana

di Simonetta Neri

 

 

“Nessuno può sperare di conoscere San Francesco

senza conoscere ed amare i luoghi in cui visse”

(Paul Sabatier, 1905)

 

 

 

 

L’introduzione è stata svolta da Manuela Canali, Presidente dell’Associazione Novum in Vetere, e da Laura Chiari, Presidente del Garden Club di Terni, con l’intervento di Anna Rita Manuali, critica letteraria.

Al termine della presentazione è stato proiettato il DVD, realizzato da M. Gabriella Ciommei contenente le fotografie dei luoghi menzionati nel libro.

Presentazione "La solitudine dei romitori francescani", Museo Diocesano, Terni - 15 gennaio 2015

S.Urbano di Narni - Romitorio S.Francesco S.Urbano di Narni - Sacro Speco Lugnano in Teverina - ex Convento Lugnano in Teverina - ex Convento Lugnano in Teverina - ex Convento. Terni - La Romita di Cesi Amelia - Chiostro chiesa di San Francesco Acquasparta - Chiostro chiesa di San Francesco Terni - Santa Maria delle Grazie Terni - Santuario di San Francesco, Polittico francescano. Il Polittico Francescano di Piermatteo d’Amelia realizzato per l’altare maggiore della chiesa, si trova oggi presso la Pinacoteca Comunale di Terni (CAOS) Terni - Santuario di San Francesco